Come ottimizzare Virtual PC su un PPC non G3?

L'operazione è un po' lunghina, ma si dovrebbe guadagnare un buon 30%. Andiamo in ordine:

  • Per prima cosa crea una partizione sul tuo HD, installa su detta partizione un nuovo System
  • Apri la cartella sistema della nuova partizione e butta via il Finder
  • Installa Virtual PC sulla nuova partizione mettendo sia l'applicazione che il disco DOS nella Cartella Sistema
  • Con File Buddy fai Get Info sull'applicazione Virtual PC, quindi cambiagli il nome in Finder, Type in 'FNDR', creator in 'MACS'. In questo modo l'icona di virtual PC diventa quella del Finder.
  • Quindi riavvia tenendo premuti i tasti mela+shift+option+backspace. Importante: non selezionarlo come disco di avvio dal pannello di controllo perché non riusciresti più a tornare al disco di avvio con MacOS a meno di non ricorrere nuovamente a mela+shift+option+backspace
  • Finito di usare l'emulatore basta che riavvii senza alcuna combinazione di tasti.

Così non funziona sempre: su alcuni Mac cmd-opt-shift-backspace ottiene l'effetto di far riavviare da un hard disk esterno, ma non da un'altra partizione dello stesso disco fisso. In questo caso non c'è nessun modo di forzare da tastiera durante l'avvio il boot da un'altra partizione, e diventa necessario installare VPC su un altro HD.

[ Home | Elenco delle FAQ | Risorse | Feed RSS ]