Cosa posso usare per pulire schermo e il resto del mio portatile?

Per lo schermo LCD è sufficiente usare un panno in microfibra (dal Vileda o simili preso al supermercato fino al Radtech specifico per questo uso comprato online) appena bagnato (acqua tiepida per i casi più ostinati) e ben strizzato, ovviamente con delicatezza e senza premere troppo per non danneggiare i cristalli liquidi.

Il luridume nella zona di appoggio dei polsi viene via con una buona passata di comunissima gomma da cancellare morbida per matita (ovviamente pulita).
Evitare la gomma per la biro: troppo dura, si rischia di rigare la superfice del portatile.

Il panno,opportunamente tagliato della misura adatta, può essere utilizzato anche per coprire la tastiera e proteggere la superficie del monitor, qualora sia andato perduto il foglio di materiale sintetico presente nell'imballo originale (in alcuni casi la tastiera trasferisce al display del portatile lo sporco, imprimendovi le impronte dei singoli tasti).

Se sullo schermo LCD si fosse depositato uno strato grasso usare un comune solvente non può che arrecare danni.
Rendere antistatico il display LCD permette di pulirlo con meno frequenza e "ingrassarlo" di meno. A questo scopo si possono usare schiume antistatiche specifiche, come quella della Fellowes: un prodotto in schiuma che spruzzato direttamente sul computer e sul monitor permette di eliminare le ditate "unte" e anche le macchie grasse con pochissimo sforzo oltre, e in seguito sarà più semplice tenere tutto pulito perché il velo antistatico residuo impedisce alla polvere di passaggio di aderire al display, e ai "toccatori" di monitor di lasciare la loro impronta.

In caso di graffi è possibile usare delle paste abrasive (meno aggressive di quelle usate in carrozzeria) che sono in grado di rimediare ai solchi meno profondi. E' stato suggerito l'uso del Displex, una pasta usata anche per i display dei cellulari e della pasta Multiuse Polishing Cream Iosso, in entrambi i casi da applicare con delicatezza e moderazione e poi rimuovere con dell'ovatta. Attenzione: non ho provato personalmente questi prodotti quindi può essere consigliabile fare prima una prova (per esempio, nel caso di un iBook, sul fondo). In teoria almeno il Displex dovrebbe poter essere applicato anche sui monitor (essendo nato come pulitore di display di cellulari) ma a maggior ragione si suggerisce cautela.

ATTENZIONE: Le note sono inserite in modo anonimo dai visitatori del sito, e non sono state verificate da chi cura le Faq.
Nota di Marco Balestra
La Faq parla delle plastiche del portatile... per i MacBook Pro (o per l'alluminio in genere) una pezza umida farà tutto il lavoro necessario.
Nota di borndevil
sconsiglio di utilizzare il displex sul monitor dei portatili. quello che tale pasta va a "lucidare" sui cellulari è il glass in policarbonato di protezione, non il display stesso.

[ Home | Elenco delle FAQ | Forum | Segnalazioni | Risorse | Feed RSS ]