Posso esportare i sets di Suitcase X1 e poi re-importarli in un altro computer?

La situazione

Suitcase, al contrario del buon vecchio ATM de Luxe, non permette di esportare in file esterni i set di caratteri così come sono stati creati, personalizzati e modificati all'interno della gestione di Suitcase.
Oltretutto, sempre a differenza di ATM, resta impossibile caricare i caratteri da una cartella del server in modo da avere tutti gli stessi caratteri, a causa dell'estrema lentezza di questa soluzione provocata dal tipo di accesso ai caratteri da parte di Suitcase.

Questi limiti forse sono stati inseriti volutamente per poter vendere 1.300 € di licenza del Suitcase Server, oppure gli sviluppatori hanno pensato che chiunque si sarebbe dovuto creare una serie di sets personalizzati sul proprio disco (nelle cartelle del Finder) per poi trascinarle all'interno della finestra di gestione di Suitcase. La stessa versione di Suitcase Server, per evitare il problema, carica localmente i Font e i sets definiti nel lato Server.

I problemi

Suitcase "liscio" non offre soluzioni; bisogna spendere 1.300 € sperando in qualche offerta o sconto, oppure arrangiarsi altrimenti, ovvero modificare tutti i set di tutti i computer della rete:

  • ogni volta che si aggiunge un carattere nuovo
  • ogni volta che si modifica uno qualunque dei set già creati
  • ogni volta che si crea un nuovo set

Un lavoro estenuante per l'amministratore coinvolto, già con sole 3 o 4 macchine grafiche nella rete, figurarsi con parchi di installato equivalenti a decine di macchine, dove alla fine le modifiche ai set divengono quasi quotidiane.

Limitandosi alle modifiche dei set di cartelle sul Finder effettivamente si risolverebbe buona parte dei problemi, ma resterebbero tre grossi dilemmi:

  1. Se si modificano i set all'interno di Suitcase e non nel Finder, tutti gli altri computer della rete avranno set diversi.
  2. Se si aggiungono nuovi caratteri a vecchi o nuovi set nel Finder, occorre tenere traccia di queste modifiche in modo maniacale, per poi ritrovarsi a copiare i font sulle varie macchine e ad applicare le modifiche in ogni copia di Suitcase.
  3. Non è possibile avere gli stessi font in set diversi, perché così facendo otterremmo dei duplicati -effetto ostico per molte applicazioni- dallo stesso Suitcase e anche dal Finder.
    Esempio: se io volessi mettere il carattere Futura nel set "Bastoni" e nel set "Futura" sarei quindi limitato, inoltre è vero che un font Copperplate è "Graziato", ma potrebbe anche essere inseribile in almeno altre 5 categorie di set.

Un lavoro esagerato per qualcosa così semplice da fare ai tempi del primo ATM de Luxe.
Il problema potrebbe non porsi per la maggior parte dei grafici che lavorano da soli su una sola macchina, ma negli altri casi (ivi compresi backup e risristino) come trasferire una organizzazione sugli altri Suitcase?

Una soluzione

Questa Faq tenta di dare una soluzione con AppleScript.
Gli Script sono due, per supportare le due funzionalità di esportazione ed importazione.

L'unica accortezza necessaria è quella di posizionare i font sempre nello stesso posto.
In pratica se esportiamo i Set da Suitcase dal computer sorgente, con le valigette dei font contenute a piacimento in "/Library/Caratteri/"; oppure "/Users/nomeutente/Public/Caratteri/", quando procediamo con lo script di importazione accertarsi di posizionare la cartella "Caratteri", nell'altro computer di destinazione, nella stessa identica posizione.

Analogo discorso vale per la posizione dei set esportati: avviando lo script di Esportazione, questo crea una cartella denominata "sets di SuitCase esportati" nella stessa directory dello script, e posiziona al suo interno le configurazioni dei set impostati nella gestione di Suitcase.
Quando si avvia lo script di Importazione tale cartella dovrà trovarsi nella stessa directory dello script.

Per evitare problemi in questo senso, potrebbe essere opportuno creare una cartella (denominata per esempio "Automatizza Set di SuitCase") e posizionarvi i due Script di esportazione ed importazione.

Salvare gli Script

Per eseguire gli script è necessario salvarli come applicazioni:

  1. Scaricare l'attach alla Faq, che contiene gli Script
  2. Aprire lo script "esportazione" con lo Script Editor, e salvarlo come applicazione con il nome "Esporta Set di Extensis Suitcase X1"
  3. Aprire lo script "importazione" con lo Script Editor, e salvarlo come applicazione con il nome "Importa Set di Extensis Suitcase X1"

Questi script sono stati creati con Mac OS X 10.3, dovrebbero funzionare anche con versioni precedenti, ma non sono stati testati. Analogo discorso per Suitcase, versione X1: dovrebbe funzionare anche con la v.10, ma non è stato verificato.

In caso di problemi o integrazioni lasciate una nota a questa Faq.

[ Home | Elenco delle FAQ | Forum | Segnalazioni | Risorse | Feed RSS ]